“Atelier dei diritti”, giovani studenti a confronto sulla cultura di genere

Un ciclo di laboratori per bambini della scuola primaria per educare e sensibilizzare sul delicato tema della discriminazione di genere. L’iniziativa, dal titolo “Atelier dei diritti”, è promossa dalle Acli di Arezzo e sarà rivolta alle classi dell’Istituto Suore Stigmatine di Arezzo con incontri in programma venerdì 4 e sabato 5 novembre orientati a coinvolgere e a far riflettere sulle delicate tematiche della parità dei diritti tra uomini e donne. Questo percorso è inserito all’interno del progetto “Donne in arte” finanziato dall’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Arezzo per la realizzazione di percorsi a contrasto della violenza di genere e per la diffusione di una cultura di genere.

“Atelier dei diritti” proporrà ai giovani alunni e alle giovani alunne un laboratorio di globalità di linguaggi, la disciplina formativa e pedagogica che fa perno su vari strumenti comunicativi per combattere gli stereotipi e favorire l’integrazione. L’azione prenderà infatti le mosse dalla lettura interpretata di alcuni brani tratti dalla letteratura come occasione per attivare una creativa fase di dibattito e di espressività in cui, in una dimensione ludica, ogni bambino verrà guidato in un confronto volto a favorire la cultura di genere. Questo laboratorio concretizza la seconda iniziativa di “Donne in arte” e va ad aggiungersi alla rassegna cinematografica “Pari e dispari” che sta facendo tappa in circoli e frazioni per proporre la visione di dieci film seguita da momenti di discussione e approfondimento. Il prossimo appuntamento sarà venerdì 4 novembre al centro di aggregazione sociale di Palazzo del Pero con la proiezione di “7 minuti”, poi il ciclo di incontri proseguirà venerdì 11 novembre e venerdì 2 dicembre nella sala parrocchiale di San Gemignano con le visioni di “The Post” e di “Il diritto di contare”, giovedì 17 novembre al circolo Acli di San Leo con “Radioactive”, venerdì 25 novembre alla ex circoscrizione di Rigutino con “Agorà” e venerdì 9 dicembre nuovamente al Cas di Palazzo del Pero con “La bicicletta verde”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *