Comunicato stampa: le Acli Provinciali ricordano la Giornata della Memoria

Nel giorno della memoria, le A.C.L.I. sentono il dovere di sollecitare il ricordo della tragedia dell’Olocausto.
Conoscere la storia per non dimenticare è un obbligo che a distanza di 70 anni ci sentiamo in dovere di tramandare soprattutto alle nuove generazioni.
La follia umana perpetrata verso altri esseri umani per la supremazia della razza, è testimoniata da quei luoghi di sterminio di massa e di orrore che videro milioni di uomini, donne, fanciulli depredati di qualunque dignità, sfruttati, annientati fisicamente e psicologicamente ed infine avviati alle camere della morte.
Ognuno di noi ha il dovere in questo giorno di riflettere su quei fatti, ha l’obbligo di non dimenticare, ha l’inderogabile compito di non abbassare il livello di attenzione rispetto a quella cultura dell’odio e della discriminazione che spesso e ancora oggi continua a causare gli stessi orrori vissuti dalla nostra civiltà 70 anni fa.
Le A.C.L.I. Aretine si uniscono pertanto a tutti coloro che in questo giorno coltivano il seme del rispetto dei diritti e della fratellanza e che levano il loro grido di giustizia e di speranza contro ogni forma di violenza e di sopruso perpetrato nei confronti di qualsiasi essere umano.
Stefano Mannelli
PRESIDENZA PROVINCIALE
A.C.L.I. AREZZO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *