Da Nepi a Scatizzi: nuovo vicepresidente vicario per le Acli

Le Acli provinciali di Arezzo rinnovano il consiglio di presidenza, l’organo che ne indirizza l’azione sociale e politica. A cambiare è il ruolo di vicepresidente vicario, con Leonardo Nepi che ha dovuto rassegnare le dimissioni dopo sette anni di mandato e che sarà sostituito da Luigi Scatizzi a cui è stato affidato il ruolo di primo collaboratore del presidente Stefano Mannelli nel coordinare un’associazione radicata sull’intero territorio aretino con 43 circoli locali, con un totale di 4.600 tesserati e con una diffusa rete di servizi tra Caf, Patronato e altri sportelli.

I saluti di Nepi sono legati a motivazioni esclusivamente lavorative, con il dirigente aclista che è stato chiamato a porre le proprie competenze professionali al servizio del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita istituito da Papa Francesco all’interno della Santa Sede e che ha dunque lasciato l’incarico ad Arezzo. L’aretino resterà fino alla prossima primavera alla guida dei servizi di Acli Service per completare il lavoro preparatorio alla campagna fiscale 2019 e per l’approvazione del bilancio consuntivo 2018, poi lascerà anche questo secondo incarico. Il compito di sostituire Nepi spetterà a Scatizzi che è da sempre legato al mondo delle Acli con un impegno che ha preso il via in passato all’interno del movimento di Gioventù Aclista e che si è rinnovato negli ultimi anni con un contributo rivolto prevalentemente all’operato del Patronato. «Rivolgo il mio più sentito ringraziamento a Nepi – commenta il presidente Mannelli, – per l’impegno, la passione e la professionalità rivolte alle Acli, accompagnando i recenti passi dell’associazione e rinnovandone l’operato in un periodo di grandi cambiamenti sociali ed economici come quelli degli ultimi anni. Allo stesso tempo ringrazio anche Scatizzi per la disponibilità e la generosità nell’accettare l’incarico di vicepresidente e nel rinnovare il proprio spirito di servizio verso l’associazione».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *