Il Caf Acli di Arezzo apre la campagna fiscale 2022

Il Caf Acli di Arezzo apre la campagna fiscale 2022. L’inizio della primavera trova il proprio fulcro, come consuetudine, nell’avvio delle pratiche necessarie per la compilazione e per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi, con gli operatori del centro fiscale cittadino che offriranno un’assistenza personalizzata a lavoratori e pensionati. La scadenza per adempiere a questo obbligo è stata nuovamente fissata a venerdì 30 settembre e, entro quella data, gli sportelli aclisti prevedono di affiancare oltre diecimila contribuenti.

Il Caf Acli sarà operativo in doppia sede in via Guido Monaco e in via Pizzuto in zona Meridiana, fornendo così ai cittadini una doppia possibilità di scelta e smistando l’utenza tra due sportelli per evitare assembramenti. Gli operatori sono stati adeguatamente formati e aggiornati sulle novità dell’attuale campagna fiscale per rispondere a tutte le domande di lavoratori e pensionati, per illustrare la documentazione necessaria, per fornire informazioni su oneri, spese detraibili e agevolazioni, e per completare correttamente le singole dichiarazioni dei redditi. Il 730, il più comune e diffuso modello per la dichiarazione dei redditi, verrà predisposto nel cassetto fiscale del contribuente direttamente dall’Agenzia delle Entrate, ma l’intermediazione di un centro fiscale è comunque fondamentale per il suo completamento, la corretta verifica, per apportare eventuali modifiche e per portare a buon termine l’operazione. Il Caf Acli, inoltre, appone il “visto di conformità” che sancisce la responsabilità diretta e legale sulla pratica, liberando così il contribuente da ogni futura contestazione dovuta a eventuali errori. Per ottenere ulteriori informazioni o per prenotare l’appuntamento è possibile chiamare lo 0575/21.700, scrivere su WhatsApp allo 0575/18.22.800, inviare una mail a info@cafacliarezzo.it o visitare il sito www.cafacli.it. «Il 730 – ricorda Massimo Casucci, direttore del Caf Acli di Arezzo, – rappresenta una pratica obbligatoria per dichiarare i redditi e fondamentale per usufruire delle detrazioni delle spese sostenute nell’anno precedente, risultando importante anche per coloro che sono stati sottoposti a trattamenti quali la cassa integrazione perché permette il conguaglio tra diverse tipologie di reddito. Si tratta di una pratica delicata, complessa e caratterizzata, anno dopo anno, da significative novità, dunque è importante fare affidamento sui professionisti di un Caf che sono formati appositamente per questo servizio e che dunque forniscono reali garanzie ai cittadini».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *