Una mappa di comunità per il paese casentinese di Serravalle

Una mappa di comunità per Serravalle, piccolo paese del Comune di Bibbiena all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. L’iniziativa è frutto dei ragazzi del locale circolo Acli “Don Bosco” che, in collaborazione con la Cooperativa Oros, il Comune di Bibbiena e il Parco Nazionale, hanno lavorato nell’ultimo anno per raccogliere tutte le informazioni relative al patrimonio, al paesaggio, ai saperi, alle tradizioni e ai monumenti del territorio. Questo impegno sarà presentato mercoledì 1 agosto, alle 21.00, presso la scuola elementare di Serravalle, nel corso di una serata che avrà come relatori tutti coloro che hanno contribuito al progetto, dal sindaco di Bibbiena Daniele Bernardini al presidente del Parco Nazionale Luca Santini, da Andrea Rossi dell’Ecomuseo del Casentino a Patrizia Rosai della Cooperativa Oros, fino ad arrivare agli stessi giovani aclisti.
La mappa di comunità è uno strumento per illustrare come viene vissuto e percepito un territorio tra le memorie del passato e l’identità del presente, attraverso l’elaborazione di un documento che permette di evidenziarne la ricchezza e le peculiarità. Per svolgere questo lavoro su Serravalle, la Cooperativa Oros si è rivolta al circolo Acli in quanto principale punto di riferimento e di aggregazione del paese, attivando così i suoi trenta ragazzi e ragazze (tutti giovanissimi tra i sedici e i trentun anni) che hanno formulato una serie di questionari che sono stati sottoposti a tutti gli abitanti del paese. Il materiale informativo e fotografico raccolto ha permesso di rielaborare la storia di Serravalle e di evidenziarne i luoghi più significativi (dalla torre al ponte romanico), ma anche di far emergere le tradizioni, gli aneddoti, i prodotti tipici, gli antichi lavori e i cambiamenti degli ultimi decenni. Tutto questo ha favorito la realizzazione di una doppia mappa che da una parte riporta la cartina del paese (dal borgo storico agli attuali luoghi di aggregazione e di interesse turistico) e che dall’altra illustra la ricchezza anche del territorio circostante, andando a concretizzare uno strumento a disposizione dei cittadini e dei turisti che vorranno conoscere Serravalle. «La realizzazione della mappa di comunità – commenta Andrea Detti, presidente del circolo Acli, – ha rappresentato un’imperdibile occasione per interrogarsi sulle nostre radici, per scoprire a fondo il nostro paese e la sua storia, e per confrontarci con chi lo vive da decenni. Il lavoro è stato particolarmente stimolante perché ci siamo alternati tra passato e presente, con un viaggio dalla vita e dai lavori di ieri testimoniati dagli anziani che porta fino alla percezione di noi giovani che oggi ci impegniamo nell’animare e nel valorizzare il paese. L’evento di mercoledì rappresenterà una preziosa occasione per condividere questa mappa di comunità e per illustrare l’enorme patrimonio racchiuso dal nostro piccolo paese».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *